Controllo qualità

Controllo della qualità su un pressofuso in zamaFin dalle fasi iniziali del progetto di un nuovo stampo, si tiene conto della qualità che dovrà avere il pressofuso finito successivamente prodotto.

Per ottenere risultati ottimali sui pezzi stampati, è infatti fondamentale poter disporre di uno stampo di alta qualità, concepito pensando ad un risultato finale di alto livello.

Segni dovuti a giunzioni stampo o ad estrattori mal posizionati, difficilmente scompaiono con le lavorazioni successive alla pressofusione, se non con operazioni di un certo rilievo economico.

E’ quindi di fondamentale importanza prevedere la loro posizione in accordo con il cliente, tenendo conto delle esigenze estetiche del particolare in zama e, allo stesso tempo,  rispettando i vincoli imposti dalla tecnologia stessa della pressofusione.

Prima di entrare in produzione, gli stampi vengono benestariati attraverso il controllo dimensionale delle campionature.

Durante la fase di pressofusione, i controlli sono quali esclusivamente di tipo visivo.

Altri controlli vengono fatti con l’ ausilio di tamponi passa/non passa o altri strumenti di misura, a seconda delle specifiche fasi di lavorazione.

Su richiesta, è possibile eseguire una ispezione visiva al 100% durante la fase di imballaggio. Questa operazione è particolarmente adatta a particolari estetici, assemblati a vista. Ovviamente, per preservare la qualità del materiale durante la sua movimentazione, tutti gli imballaggi andranno opportunamente predisposti.

Torna all'inizio